Liverpool leggenda Souness loda ‘ingiocabile’ Traore in mezzo a parlare di trasferimento

Graeme Souness dice di sperare di vedere l’ala dei Wolves Adama Traore continuare a migliorare mentre la speculazione di trasferimento continua a crescere. Traore è stato fortemente legato a un trasferimento al Real Madrid all’inizio della stagione, e ora i rapporti sostengono Liverpool, Manchester City e Manchester United sono tutti pronti a competere per la sua firma.

Il 24enne ha faticato a fare un’impressione nella sua prima stagione a Molineux dopo una mossa da record di club dal Middlesbrough, ma da allora si è affermato come uno dei giocatori più pericolosi della Premier League. Souness, in una rubrica “ones to watch” per il Sunday Times, ha scelto Traore come un talento di spiccato a Wolves.

“Ruben Neves e Raul Jimenez entravano nella squadra di chiunque, sono troppo belli per essere seduti in panchina in qualsiasi parte della Premier League, ma quello che mi incuriosisce è Traore”, ha scritto Souness. “Questi giocatori sono come un puzzle, manca sempre una parte, ma Traore è migliorata e speriamo che continui a migliorare perché ti mette sul bordo del tuo sedile quando è in pieno volo.”

Liverpool e Man City hanno visto un sacco di Traore in questa stagione, con alcune delle sue migliori prestazioni in arrivo in partite contro di loro. “E ‘una moto! È quasi impossibile fermarlo. Nessuno è in grado di gestire questo ritmo”, ha detto Pep Guardiola a dicembre, prima che Traore segnasse il suo terzo gol contro il City della stagione nella vittoria per 3-2 Wolves.

Jurgen Klopp era altrettanto effusivo con le sue lodi dopo un’altra prestazione virtuosa Traore in una sconfitta per 2-1 ad Anfield. “[Traore] è ingiocabile nei momenti, è incredibile,” disse Klopp dopo la partita. “Che giocatore – non è solo lui, ma è così buono.” Dopo quella partita, Souness descrisse l’ex ala del Barcellona come “ingiocabile”.

“Traore ora, al momento direi che è, praticamente, ingiocabile,” ha detto. “L’ho detto ora un paio di volte ed è ancora vero. “Ora non è più solo un’ala, tiene la palla, tiene la palla e fissa i gol, ovviamente. Questo rende così difficile, ogni palla che perdi è 100 per cento un contrattacco e mezzo gol.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *